Annunci per i visitatori
Questo Forum informa su storia-archeologia-astronomia e bibbia relative al periodo Neo-Babilonese (669bc-523bc). Dimostra che Gerusalemme fu distrutta nel 607 a.E.V. e non nel 587bc attualmente accreditato.
 

Cubito Astronomico Babilonese

Last Update: 12/29/2020 9:22 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
9/14/2015 9:15 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 432
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 74
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
27_In situazioni "ambigue", il cubito a quattro gradi è sempre più preciso.



Nella diapositiva è mostrato come spesso, apparentemente, un «simile» risultato che si può elaborare (Mercurio a 6 gradi e 20’ da Zuben Elschemali), possa trarre in inganno.

In realtà, pare che l’astronomo dicesse solo che: «Mercurio» era «sotto (SIG)» la stella Zuben Elschemali, mentre la misura di 3 cubiti = 12 gradi la stava riferendo in modo sottointeso al sovrastante Saturno.

Seppure non sia citato, Saturno era ovvio come posizione essendo stato già misurato pure il giorno 26 del diario (27 lunare, vedi diapositive _24 e 25), pertanto non può essere negato in questo contesto.

I Loghi che registrano quest’osservazione del 29° giorno (30° lunare) DU6 del 198bc al rigo B, Obverse B9 sono i seguenti:

«GE6 29 ina ZALÁG GU4-UD SIG RÍN šá SI 3 KÚŠ».

Certamente qui è confermato lo «slittamento» fra giorni registrati nel diario e giorni lunari effettivamente osservati che esiste per tutto il settimo mese DU6 .

Lo evidenziano le due foto in basso che illustrano la posizione di Mercurio nei due giorni precedenti a quello registrato nel diario (29° giorno) ed elaborato come 30° giorno lunare.

Solo nel trentesimo giorno lunare, Mercurio è ben definito «sotto (SIG)» la stella Zuben Elschemali della Bilancia.

«Curiosamente» ma forse neppure solo casuale, in quello «specifico» giorno trentesimo lunare, Mercurio era nella sua Massima elongazione Est (era alla sua massima luminosità), come illustra la locandina inserita.

Perché è ragionevole dedurre che la misura di tre cubiti da Zuben Elschemali (RÍN šá SI) fosse riferita a Saturno?

Per il fatto che in tal modo l’astronomo avrebbe ricordato che il pianeta Saturno stava «uscendo in quei giorni» dalla Costellazione della Vergine (vedi segmento verde).

Saturno (che ha un lento movimento), il giorno precedente era ancora «ben dietro» (per il suo lento movimento) alla stella Rijl Al Awwa [3] che indenta il confine della costellazione della Vergine (vedi la foto piccola a destra che illustra il giorno 28 del diario = 29° lunare).

Nella foto grande, nel 29° giorno (30° lunare) il pianeta Saturno è invece in posizione tale che si possa definire che: «stava uscendo dalla costellazione della Vergine».

Sembra pertanto opportuno tradurre le riga traslata sopra come segue:

«Notte del 29, nell’ultima parte della notte, Mercurio è sotto Zuben Elschemali (che era) 3 cubiti ([(sotto) Saturno])».

Con queste misure, l’astronomo poteva prevedere che nove giorni dopo il pianeta Mercurio sarebbe entrato nella costellazione dello Scorpione; infatti, al rigo B, Obverse B15, lo menziona poi durante il giorno 16 APIN (VIII mese), quando lo registra con 3 cubiti (12 gradi) nello Scorpione, già verificato e illustrato in diapositiva_7.

La tolleranza di circa un dito per Zuben Elschemali con Saturno, è ben giustificata dalla mancanza di un riferimento di campione, in quanto essendo le misure a livello dell’orizzonte visibile, esse corrispondono con buona precisione anche con noni o righelli graduati di riferimento a suddivisione in gradi tarati su orizzonte visibile.

Certo, si potrebbe usare la situazione ambigua, e anche dire che Mercurio era opposto, di fronte o alla vista della stella (ignorando che il logo specificato è «SIG»), con quasi esatti 3 cubiti di due gradi (o appunto, 6 gradi e 20’) quadruplicando, in rapporto, la tolleranza in più della misura; devo però ricordare che già il cubito stesso basato sulla Rho Leo, non dovrebbe misurare 2 gradi tondi come evidenziato in questa relazione in quanto dovrebbe misurare esatti 1 grado e 24’.

Misurati col cubito campionato astronomicamente sulla stella Rho Leo e sulla stella Regolo, i tre cubiti qui riferiti misurerebbero una distanza angolare di 4 gradi e 51 primi e non «sei gradi»… Viva la «tolleranza»!

A chi gradisce approssimazioni come queste lascio questa libera scelta, pure di fronte alle evidenze fin qui mostrate; (io non mi accontento, invece).

Fine?
Per questo diario del 198bc sì, in quanto per i mesi IX, X, XI e XII purtroppo, non ho la possibilità di consultare né il LineArt né il traslato in quanto nel sito www.caeno.org sono messi a disposizione solo i mesi sette e otto come traslazione tradotta; gli altri mesi sono solo con traduzione in inglese. Senza tali informazioni (almeno del «traslato»), non potrei fare accurate verifiche astronomiche.

Un esempio per tutti: al rigo B, Obverse B16 del mese di APIN, i loghi che registrano «la piccola stella che 4 cubiti è dietro al re» sono riportati da Sachs, in traduzione, semplicemente con il nome di una stella: la «Rho Leo».

Con le verifiche sul 198bc fatte finora, credo ci siano già sufficienti ed esaustivi esempi che, per la misura del cubito, pur nella sua possibile ambiguità con un valore di due gradi riferiti alla luna specialmente, in effetti:

«sia da considerare ben valida la reale misura di 4 gradi per ogni cubito astronomico babilonese».

Ultime fatiche: seguiranno alcune altre informazioni relative cubito tramite verifiche estrapolate dal BM 33066 noto come «Strassmaier Cambyses n° 400 (o BM 33066)», e dal diario più vecchio, quello osservato sotto egemonia Assira, nel 653bc.

monseppe2


--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:05 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com