VAT 4956 = 38° di Nabucodonosor II
printprintFacebook

Annunci per i visitatori
Questo Forum informa su storia-archeologia-astronomia e bibbia relative al periodo Neo-Babilonese (669bc-523bc). Dimostra che Gerusalemme fu distrutta nel 607 a.E.V. e non nel 587bc attualmente accreditato.
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Intercalare aggiunto del 587bc (VAT 4956)

Last Update: 3/4/2019 9:54 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
2/16/2019 9:00 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 373
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 72
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Perché l'incalare fu sulla stella Hamal dell'Ariete e non su "levata eliaca di Sirio"?
Aggiornato il 26 Agosto 2019

Normalmente, un aggiornamento intercalare basato sull'osservazione della levata eliaca di Sirio, era praticato dagli Egiziani, in quanto il loro calendario era più specificamente di tipo "solare" o annuale (Gennaio - Dicembre).

In questa ricerca, il calendario (prevalentemente considerato) è quello lunare in quanto esso era usato presso i Babilonesi e pure dagli ebrei, seppure con diversa modalità.

Nel libro "La Ragione della Bibbia", io ammetto di non "ricordare" la precisa "fonte" [Omens?], dove lessi che se la stella Hamal dell'Ariete non fosse stata visibile al suo sorgere la mattina del primo giorno del nuovo anno (ordinario o normale) del re (o nel 38° anno "ordinario" appena iniziato col tramonto del sole della sera precedente, del 587bc in questo caso), quello stesso primo giorno diventava uguale a: la mattina di un primo giorno di un mese intercalare aggiunto Addaru II.

Pur ammettendo di non ricordare dove, e che quindi l'informazione non sia mia come origine, per le verifiche effettuate da me e riportate nel libro, io stesso divento "fonte" di questo particolare sistema babilonese. Questo, a motivo di un particolare sincronismo del calendario lunare con quello solare in alcune occasioni speciali [Akitu?], o in occasione [prevista] dell'osservazione di un importante diario astronomico che era fatto dai Babilonesi.

L'autorità per affermare ciò, di essere io stesso una "fonte", mi viene dall'interpretazione che è mia, (e su indicazioni di storia vissuta che sono registrate nella Bibbia), per la quale il VAT 4956 debba essere stimato come essere stato "diversamente e originariamente" osservato nel 587/586bc e durante il 38° anno del regno di Nabucodonosor II.

In "Chronology of the ancient Word" di E. J. Bickerman del 1968, alle pagine 107,108,109, è riportata quella che è nota come la "Tavola dei regni" che Tolomeo riportò in modo succinto nel suo Almagesto. In quella lista, Bickerman, segnala gli inizi degli anni di regno del periodo Neo-Babilonese conteggiandone il loro inizio nel mese di Febbraio e non nel consueto mese babilonese [Nisannu] di Marzo/Aprile.

Suddetta informazione, fu poi presentata in modo più particolareggiato pure da L. Depuydt nel "Journal of Cuneiform studies", volume 47 del 1995, alle pagine 97-113. Anche nella sua lista particolareggiata, la fonte riferita assegna come inizi di tali regni i mesi di Gennaio - Febbraio per i regni del periodo Neo-Babilonese da me qui esaminato.

Tutto ciò resta valido nel senso, storico o documentale, di riportare ciò che "Tolomeo" registrò nel suo Almagesto. Nel libro ne sono spiegati e commentati i particolari documentali come reperto.

Di quale calendario si sta però parlando in tali liste tolemaiche?

Non certo di quello "Assiro-Babilonese", che aveva il suo inizio di anno coincidente con l'anno di regno "Ufficiale", o con la festa di Akitu nel suo primo anno (per i Babilonesi).

Il calendario della lista dei regni segnalato da Tolomeo, era prevalentemente solare, iniziando esso con uno specifico mese dell'anno, che fu scelto da Tolomeo per farlo coincidere con l'eclisse di ombra Parziale (95%) di Luna del 6 Febbraio del 747bc (-0746 astronomico) del "primo anno del regno di Nabonassar" che, appunto, Tolomeo conteggiò come il 1° della sua lista [1 da Nabonedo o come la conteggia poi Depuydt, con 26-2-747bc/25-2-746bc] e numerando poi sequenzialmente i successivi regni da lui registrati cronologicamente. L'eclisse è testata da me e allegata in calce [la luna è ingrandita per evidenziare la parzialità dell'eclisse] che si completò sotto la costellazione del Leone.

Per i Babilonesi, invece, l'anno di regno di un regnante, era anche l'inizio del nuovo anno, e coincideva con il primo giorno dopo il novilunio del primo mese di Nisannu (15 Marzo - 15 Aprile) o nella primavera di ogni anno. Oltre che conteggiato, tale giorno, se possibile, era sopratutto determinato pure dall'osservazione diretta dalla visibilità della sottile fascia o falce luminosa della Luna dopo il suo novilunio.

Il calendario Babilonese era "specificamente" basato sulle osservazioni della Luna per la definizione di inizio di ogni mese del loro calendario. Essendo il periodo sinodico lunare di circa 29,5 giorni, non sempre il novilunio della fine del precedente mese era in congiunzione stretta col Sole.

Per tale motivo, i babilonesi usavano indicare con "30" l'inizio [primo giorno] del mese, o il giorno successivo a quello del novilunio nel quale la Luna era più strettamente allineata o in congiunzione col Sole, e con "1" il primo giorno nel quale la Luna solitamente era, al suo novilunio, o alla sera dell'ultimo giorno del XII mese, in modo evidente più distante da esso, fino a circa 6 gradi o oltre dal sole , e non fosse, spesso, ancora visibile la sua falce prima del suo tramonto.
In Tal caso, il primo giorno del mese di Nisannu iniziava il giorno successivo al novilunio, dopo il tramonto del sole, era caratterizzato, solitamente, da una luna alta, con quasi o oltre 12 gradi, dopo il tramonto del sole.
Cerco di illustrare.

--------------------------------------------------------
--S--L-- Il giorno dopo questo novilunio, (alla sera), era un 30 giorno = (ma anche diveniva un primo giorno di Nisannu.

--L----
---S--- era indicato con "30"); La luna era, solitamente, intorno ai 12 gradi.
-------------------------------------------------------

--S----- (Novilunio) Luna circa 6 gradi sotto il sole.
---L---- (solitamente un 28° giorno di Addaru)

la sera dopo quel novilunio, sarebbe: --L----
una luna che superava oltre 6 gradi il sole. ---S---

Essendo ancora bassa la luna dopo il suo novilunio astronomico, non sempre si vedeva la sua falce che veniva perciò confermata solo il giorno successivo, dopo il tramonto del sole.

-L------ La luna era solitamente oltre i 15/16 gradi dal sole.
--------
----S--- Questo diveniva allora un primo giorno del mese di Nisannu ed era segnato con "1"
--------------------------------------------------------

Poiché la Luna perde "ritarda" circa 11 giorni ogni anno rispetto al Sole, dovevano essere inseriti dei mesi aggiuntivi detti "intercalari" nel numero di sette di tali mesi aggiunti durante un periodo di 19 anni. Nel 19° anno (da un precedente allineamento Sole-Luna-Pleiadi), come riferimento di preciso inserimento o sincronizzato tempo col sole (e con le stagioni), i Babilonesi osservavano [o calcolavano] che all'equinozio di primavera, La Luna, Le Pleiadi e il Sole erano in congiunzione fra loro con pochi gradi (uno-due) rispetto all'orizzonte [visibile dalla ziggurat-osservatorio di Babilonia].

La verifica visiva di tale precisa congiunzione, era appunto dopo il tramonto del sole, nel primo giorno dopo tale novilunio di Primavera. Se fosse osservabile, prima del tramonto della luna, una sottile falce illuminata, quel giorno era anche il primo giorno del primo mese (Nisannu o BAR o 30) del nuovo anno di regno del re di Babilonia, ed era pure l'inizio dell'anno babilonese.
Se la Luna fosse tata visibile solo dopo il tramonto del giorno successivo al 29° giorno (o 29 1/2) la successiva sera, dopo il tramonto del sole, diventa un primo giorno che era segnalato con "1".
Gli ebrei, più semplicemente, conteggiavano i mesi alternati di 29 o 30 giorni e intercalavano, quando necessario, un mese aggiunto "VeAdar" dopo il XII mese regolare di Adar.

Nell'anno intercalato, il conteggio dei mesi era comunque normale; primo, secondo terzo mese ecc. Ma il mese di Nisannu [o primo mese] iniziava solo un mese "dopo" che era finito il mese di Addaru normale, e quindi dopo il mese intercalare aggiunto che loro segnavano come "SE-DIR" (o Addaru II).
Il conteggio degli anni intercalati (o in che anno del re fu inserito il mese intercalare), è reso non facile da conteggiare a motivo del particolare che l'anno intercalato col mese di Addaru II (SE-DIR), veniva "normalmente" comandato KAM) dal re entro la fine del suo anno di regno.

Se quindi era registrato "anno 37, intercalato" (MU 37 SE-DIR KAM), che veniva solitamente registrato sul bordo della tavoletta o dopo il XII mese regolare, l'anno che invece ne beneficiava o che era astronomicamente sincronizzato col Sole e con la Luna, era il successivo anno del re, ovvero il 38° anno in questo caso.

Per "consigliare" al re di comandare un mese intercalare Addaru II, gli astronomi di corte babilonesi osservavano [come illustrato sopra] alla fine del dodicesimo mese ordinario (Addaru) la distanza che la luna aveva rispetto alle Pleiadi della costellazione del Toro. Se la Luna avesse impiegato più di due giorni per allinearsi o avvicinarsi alle Pleiadi, allora era opportuno l'inserimento di un mese intercalare Addaru II dopo il novilunio del XII mese, e lo consigliavano al re che lo comandava. Questo sistema è riferito pure da H. Hunger, come poi ebbi modo di trovare in rete come ulteriore e più autorevole fonte.

Se il re non era in Babilonia alla fine o nel XII mese, l'intercalare (necessario) era ordinato dal re durante il suo ormai iniziato anno di regno, o in estate, dopo il VI mese ordinario (KIN Agosto-settembre), e sarebbe stato quindi seguito da un mese intercalare "KIN-DIR".
In tal caso, l'anno del re che lo comandava coincideva pure con l'anno che era intercalato (es. fu intercalato come KIN-DIR il 21° anno di Nabopolassar del 625bc, ma tale "ordine" fu dato dal re prima della sua morte sopraggiunta nell'ottavo giorno del V mese del "vero" 625bc.

In allegato, è una illustrazione dell'elaborato [prima foto] di quel primo giorno di Nisannu del 38° anno del re di Babilonia Nabucodonosor II, giustamente elaborato però, per la data alternativa del 587bc secondo le informazioni del reperto astronomico VA 4956 alla prima riga Obverse [Frontale].

------------------------------------------------------------------

Mi si dirà subito che un buon programma (come RedShift6) se impostato per il "primo giorno del primo mese Nisannu [22 Aprile]", ma del 568bc, o 37° anno del re Nabucodonosor II ora così accreditato, la Luna era similmente "dietro al Toro [Aldebaran] e che quindi la data attualmente accreditata non potrebbe essere dimostrata come sbagliata.
Apparentemente... sì.
Confrontate però i due elaborati che sono allegati.
"Sembrano uguali", ma NON lo sono! Perché?

Anche se le date sono state slittate (fra i due elaborati) di 19 anni solari precisi [o 20 anni ordinali di regno (587bc + 19 anni solari = 568bc)], di fatto si stava "elaborando il 37° [o] 38° anno del re di Babilonia!

In senso astronomico, se io esamino in pari date di giorno, e mese il cielo osservato, e nel 38° anno del re (quale che sia l'anno astronomico), e io osservo il pianeta Marte alla sera del primo giorno di Nisannu esaminato, un anno prima, o nel 37° anno dello stesso re, NON dovrei poter osservare, alla sera, dello stesso giorno e mese il pianeta Marte. Perché?

Per il fatto che in un anno Marte si disloca (si sfasa) con circa 160 gradi [in meno in questo caso o verso la costellazione del Sagittario], compiendo egli una sua orbita completa in circa due anni (1,881 anni). Eppure (vedi foto 2)...

Calcolando [COME ANNO DEL RE di babilonia] un 37° anno (uno in meno) ma "stimandolo" per la non corretta data del 568bc, Miracolo! Si vede Marte [nei Gemelli] proprio il giorno 22 Aprile o primo Nisannu del 37° anno del re!

Che cosa è "successo" REALMENTE?

E' successo che, invece di stimare un anno "in meno" del re [per passare da un suo 38° a un suo 37° anno] si è "stimato sì, un 37° anno del re di Babilonia... ma puntandolo con 19 anni più tardi [o DOPO] del precedente e vero, 587bc, esso cade appunto, a un [cronologicamente errato] 568bc come 37° anno.

Perché "errato"?

Perché, se fosse stato errato un 38° anno, e nel 37° anno al 568bc si vedeva Marte nei Gemelli, stimando il VAT 4956 per il diverso e successivo [anno del re] 38° anno "NON" avrei dovuto vedere Marte fra il Toro e i Gemelli!... eppure Marte E' fra il Toro e i Gemelli in entrambe le date 37 = 568bc e 38 = 587bc...
Che cosa è successo astronomicamente, quindi?

Un caso di "ridondanza orbitale".

Marte, compie una orbita completa in 1,881 anni. Nei "19 anni dislocati slittando la data dal 587bc [vero] al 568bc [errato], si compie uno spostamento temporale di 19 anni "solari [completi].
In qui 19 anni "slittati" [da 587bc a 568bc] togliendo i "cronologici 20 anni di Evil-Merodac [pari a 19 anni solari], Marte compie 10,10 orbite. Quello 0,10 parte di orbita che risulta dopo i 10 giri completi di Marte nei 19 anni slittati, si traduce in termini astronomici in 20° verso Ovest [o in più] per il pianeta rispetto alla sua posizione orbitale osservabile 19 anni prima, o nel 587bc.

L'effetto "[che è] visivo" ottenuto negli elaborati, è quindi quello di far vedere il pineta Marte con una differenza di 20° gradi in più, o verso Ovest, fra le due "DATE solari".

Ciò, è astronomicamente impossibile in quanto, la "diversa" stima per la stessa riga del diario astronomico VAT 4956 sarebbe con un solo anno di differenza, o 37° contro 38°, e NON di 19 anni!.

Inoltre, la "posizione" apparente del 568bc, vede Marte spostato con 20° "in più, o verso Ovest", ma se si stima un anno in meno del 38° anno per il diario, la posizione di Marte dovrebbe essere "arretrata" [in direzione EST] e non "avanzata" [in direzione Ovest] come invece risulta, perché, anche se si "avanza" di 19 anni nel tempo, di fatto, "COME ANNO DI REGNO" si starebbe "arretrando di un anno [da 38° a 37°". Non si capisce?

"SE" io osservo "come BASE" il 568bc, mentre lo sto stimando come 37° anno del re di Babilonia, in pari date di verifica con 19 anni solari addietro, sarei nel 587bc come 18° anno del re come ora accreditato.

Ma poiché il Diario VAT 4956 [stimato ora al 568bc] inizia in "Aprile" le sue osservazioni, 19 anni solari [completi] "addietro" da Aprile del 568bc portano ad Aprile del 587bc... In quell'anno, secondo quanto accreditato finora, il Re di Babilonia Nabucodonosor II era in Hatti [Siria-Palestina]. Alla fine di Luglio, Giuseppe Flavio riferisce il novilunio quando il re comanda di iniziare la distruzione di Gerusalemme.
Nel 587bc, quel Novilunio riferito da Flavio, occorse il giorno 18/Luglio/587bc o 14 giorni dopo l'eclisse opposta o di 4/5 Luglio a quella di 8 Gennaio dello stesso anno registrata nella Lbat *1420 mentre, nel VAT 4956, è pure e possibilmente segnalata per il 4/5 Luglio essendo così opposta [o distante sei mesi lunari o 177 giorni dopo] a quella di 8 Gennaio dello stesso anno [587bc].

Anche se tale eclisse di luna [di 4/5 Luglio 587bc] "non fosse stata osservata", essendo documentata nella Lbat *1420 l'eclisse totale precedente [o opposta] di Luna di otto gennaio, in senso astronomico è innegabile o incontestabile che quella di 4/5 Luglio ci fu e che fu [possibilmente] visibile da Babilonia In Hatti, il cielo potrebbe essere stato nuvoloso.

Qui, interviene la "necessaria" quanto trascurata "testimonianza" che viene dalla storia biblica narrata per i fatti del periodo in esame. Si legge:

(Geremia 52:12-14) 12 Nel 5° mese, il 10° giorno del mese — cioè nel 19° anno di Nabucodònosor [dalla sua successione o ascesa nel 625bc], re di Babilonia — Nebuzaradàn, capo della guardia, servitore del re di Babilonia, arrivò [entrò] a Gerusalemme. 13 Bruciò la casa di Geova, la casa del re e tutte le case di Gerusalemme; bruciò anche tutte le case dei nobili. 14 L’intero esercito dei caldei, che era con il capo della guardia, abbatté le mura che circondavano Gerusalemme.

Sarebbe, il 10° giorno del V mese [ABU] oggi accreditabile, alla sera del 28 Luglio 587bc così calcolato oggi e, in senso accademico, assegnato come il suo 18° anno (da accessione) o 19° anno (da Ascesa).

Lo stesso giorno, e mese, calcolati però come suggerito dai tempi di 70 anni di esilio che seguirono, suggerisce una stima al 607bc.

In tale anno secolare (607bc), lo stesso 10° giorno del 5° mese, o dopo il "novilunio" riferito da Flavio, contato nel "preciso" J.D. = 1499937.16 o 9/10 Agosto 607bc iniziava, col tramonto, il giorno ebraico del "Sabato", sacro per i Giudei e per il loro Dio.
La demolizione della città e del suo tempio iniziarono quindi dalla mattina successiva alla sera del giorno 9 agosto (o dopo mezzanotte in 10° giorno ma sempre del Sabato ebraico) di quel 607bc [fino alla fine di quel 10 Agosto 607bc], Per questo segnalo a volte con 9/10 il giorno secolare fra le due sere dell'ebraico Sabato di quel decimo giorno del V mese ebraico AB.

Si hanno così due diverse date per lo stesso identico evento del decimo giorno del quinto mese del 18°(dalla sua accessione)/19°(dalla sua ascesa) per l'anno del re di Babilonia Nabucodonosor II. esse sono:

28/29 luglio 587bc oggi definito in senso accademico o così accreditato.

9/10 Agosto 607bc secondo le informazioni storiche della bibbia appena esaminate.

Sono, rispetto al 587bc attualmente accreditato come 18° anno del re, ben 11 giorni [in meno] di quelli conteggiati per lo stesso evento biblico del 607bc 29, 30, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9. Come mai proprio 11 giorni? Per il fatto che la Luna, in un anno passato in più, perde 11 giorni rispetto al sole. In breve, la Luna del 587bc ha perso 11 giorni rispetto alla luna del 607bc per il "pari evento storico esaminato".

Essi, gli 11 giorni, "dimostrano" che in senso cronologico, si sono spostate le date dei regni di 20 anni ordinali; conteggiabili anche come 19 [solari] + 1 anni ordinale.
Provo a spiegare.

Dal 607bc [vera data dell'evento], 19 anni [solari o interi], dopo, contano al 588bc lo spostamento temporale di 19 anni;
(607 meno 19 = 588). Le date "cronologiche", invece, sono conteggiate a distanza [cronologica] di 20 anni, o con un anno in più... Infatti: 607 meno 20 anni = 587.

Sbuca sempre uno "scomodo Anno" di discrepanza nella verifica astronomica nel confronto cronologico. Infatti, per quell'anno in più "contato" [20 anni invece di 19], la Luna è calcolata come aver perso gli 11 giorni appena evidenziati.

Non potendo essere la luna, in 20 anni, in sincrono col sole [607bc - 20 anni = 587bc], neppure il diario astronomico VAT 4956 "dovrebbe" essere in sincrono con un 568bc, per il fatto che dal 17° anno del re [587bc] o eclisse di luna di 8 Gennaio [*Lbat 1420], più 20 anni dopo, conta si un 37° anno (ordinario) del re, ma anche il reperto o diario VAT 4956 astronomico dovrebbe essere stimato per "gli stessi 20 anni", come è stimato il "re", ovvero da 587bc più 20 anni = 567bc "E NON 568bc ORA CONTEGGIATO".

Il VAT 4956 stimato al 568bc, "E'" a 19 anni dal 587bc [vero anno di osservazione].
Mentre, l'anno di regno del re, è a "20 [venti] anni "cronologici" dal 587bc.

587bc-586-585-584-583-582-581-580-579-578-577-576-575-574-573-572-571-570-569-568-567bc.
---001-002-003-004-005-006-007-008-009-010-011-012-013-014-015-016-017-018-019-020-021-anni.

Il sottolineato lo dimostra.... Ma per il diario VAT 4956 sono conteggiati soli 19 anni e "NON" 20 anni!
Per un evento astronomico non si può fare un preciso parallelo con un evento ordinale.

E' una questione "musicale"... si contano righe (5) o spazi (4) in un pentagramma?

Eppure, per il VAT 4956 "righe e spazi" sono fatti coincidere in "19"! Come?

Semplicemente, [anche se mi ci sono voluti 20 anni per capirlo], come dimostro nel mio libro "la Ragione della Bibbia", saltando il conteggio dell'anno "cronologico" senza un regno (originale 646bc) seppure spostandolo di 20 anni "cronologici" al 626bc, (sempre saltando l'anno "cronologico" senza un regno), è come se si togliesse uno "spazio" al pentagramma musicale.. Esso resta di 4 righe, ma conta ora solo tre spazi.

|-|-|-|-| <<< (originale) o astronomico (4 spazi) "e" ordinale; (5 righe) - totale 9 elementi
|-|-|-|| <<< (alterato) o solo astronomico [saltando il Cronologico 646bc o 626bc che sia; (5 righe ordinali e 3 spazi astronomici). Totale 8 elementi. > manca un elemento!

Sopra si contano (5 unità in anni [ | ] cronologici e 4 spazi astronomici); giusto.
Sotto, si contano (5 unità in anni [ | ] cronologici)... "per lo stesso periodo ma con soli 3 spazi astronomici per lo stesso lasso di tempo esaminato"!

In breve: "Saltando [o non contando cronologicamente]" il conteggio "cronologico" dell'anno senza un regno su Babilonia".. [dopo l'aggiunta di 20 anni]... [oggi] si ottiene di saltare un anno astronomico:

-571-570-569-568-567-
-034-035-036-037-038-

Contando, invece, come doveva essere fatto, l'anno senza regno [anche se spostandolo di 20 anni] otterrebbe:

-571-570-569-568-567-
-033-034-035-036-037- e ... addio VAT 4956 del 568bc al 37° anno!

Ma, nella la cronologia in accordo con la Bibbia, monseppe2, conteggi o hai conteggiato "cronologicamente" anche "l'anno senza un regno del 646bc in questo caso?"

SI! Nel grafico colorato dei regni Che aggiungo sotto), esso è indicato dalla losanga verde dopo quella Gialla.



Per questo a me (e alla bibbia), i conti tornano.

Gli 11 giorni evidenziati sopra che sono conteggiati, nel confronto fra il 587bc e il 607bc, infatti, risultano per il fatto [giustamente, in questo caso, o senza l'aggiunta dei 20 anni], perché dal 587bc (anno del VAT 4956) e il 607bc sono contati 20 anni "ordinali" (le famose righe del pentagramma). I 19 anni completi o solari, invece, (i famosi spazi del pentagramma) si contano dal 587bc al 606bc che, a salti di 19 anni, rende "metonici" gli anni 568bc, 587bc, 606bc, 625bc, trovando la loro posizione astronomica di Sole, Luna e Pleiadi concorde con la loro posizione storica o tempo, narrata nella bibbia.

Semplice vero?
Ovviamente, quindi, avendo spostato di 20 anni le date [oltre agli errori di Tolomeo e agli inganni di Adda-guppi] le date cronologiche attualmente accreditate, non corrispondono e non posso essere concordi con il reale susseguirsi degli eventi che da molto tempo è registrato nelle informazioni storiche della [Trascurata] bibbia....



e fu così che finì una vana lotta contro la verità.

monseppe2
[Edited by monseppe2 8/26/2019 9:21 PM]
Ricercatore indipendente.
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che, "facilmente", si vede solo in superficie.
Stagione Calcistica 2019/20 (Serie A- Champions- Premier) Ankie & Friends - L&#...del9/14/2019 9:35 PM by anklelock89
Raduno Dominator del Nord Est 2019 in trinceaHonda Dominatordel9/14/2019 5:46 PM by cesaredb
L'ALTIMETRIA DEL GIORNO - 2019Forum dello scalatoredel9/14/2019 9:26 AM by mauro facoltosi
3/4/2019 9:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 373
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 72
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Un anno.... Desaparesido (dimenticato) trasforma un 38° in 37° anno.
Aggiornato ad Agosto 2019.

L'ambigua lettura dell'anno del re Nabucodonosor II a un suo trentasettesimo (37°) anno di regno durante l'osservazione di circa un anno del cielo di Babilonia, che fu registrata nel reperto astronomico VAT 4956, è sembrata finora comunemente corretta, in base a cronologie che sono prevalentemente basate su informazioni storiche di Adda-guppi (o dal Nabonedo H1,B) e di Tolomeo (Lista dei regni su Babilonia riportata nel suo Almagesto). La lista dei re o di Uruk, risalente al periodo Seleucide, non fa testo come "documento storico" degli eventi ivi riportati, in quanto, è solo una "lista" di regni che sono riportati storicamente e che sono documentati o documentabili solo in altri reperti passati. Resta comunque una utile fonte per confronti archeo-storici di carattere esegetico.

Incoerenze storiche fra le cronologie di questo particolare periodo Neo-Babilonese, rendono però quelle testimonianze non del tutto affidabili, e pertanto giustamente opinabili, e da valutare attentamente.
Seguendo le informazioni storiche della bibbia, sarebbe invece più appropriato assegnare l'osservazione di tale importante diario storico e astronomico o VAT 4956 al secolare anno 587bc e durante il 38° anno del regno di Nabucodonosor II.

Tolomeo, ad esempio, assegna al regno di Esarhaddon (re Assiro che regnò su Babilonia) 13 anni dopo gli 8 anni di regno di Sennacherib che, non essendo stato riconosciuto dai Babilonesi su di loro, è registrato da Tolomeo come [NK o King-less]. In altri reperti, invece, [di origine Babilonese], sono registrati per Esarhaddon 12 anni, in luogo dei tredici riferiti da Tolomeo, il quale però, fa anche "iniziare" i due regni, Assiro e Babilonese con due anni più tardi, o nel 667bc in luogo del più corretto (e coerente con la storia biblica) anno 669bc.

Questa informazione [13 anni in luogo di 12 anni] entra in conflitto con quella del reperto BM 21901 al rigo 34 dove specifica otto anni di regno per Sennacherib e 12 anni di regno per Esarhaddon totalizzando specificamente il periodo in "venti" anni di regno.

Altro conflitto cronologico, si trova quando Tolomeo assegna come 20° anno di regno di Assurbanipal (o quando Nacque Adda-guppi) al secolare anno 648bc (anno 100 di Nabonassar). Lo registra come 20° anno di Shamash, fratello di Assurbanipal il quale inizia nello stesso anno il suo regno Babilonia, mentre Assurbanipal regnava su Assiria (Ninive).

Nel Nabonedo H1,B, è specificamente dichiarato che tale madre di Nabonedo (Adda-guppi) moriva all'età di 104 anni e durante il "NONO" anno del regno di Nabonedo, attualmente (e veramente) assegnabile al secolare anno 547/546bc.

Contando però i suoi compleanni dal "tolemaico 648bc o 20° di Assurbanipal secondo Tolomeo (e attualmente accettato), il 104° anno (compiuto di Adda-guppi, sarebbe da assegnarsi al secolare anno 544bc o al 12° anno del regno di Nabonedo, mostrando così le due cronologie essere in conflitto cronologico fra di loro.

Altro particolare, del quale sembra non parlare mai nessuno, se non che lo faccio presente io da molto tempo, è che nel reperto BM 25127, al rigo 14, "mentre o nell'anno che Nabopolassar stava ascendendo su Babilonia, combattendo contro generali assiri" è registrato che: "Per un anno [il vero 646bc] non ci fu nessun re nel paese [Babilonese]". Quell'anno, se spostato di 20 anni di regno in avanti, è quello che è oggi considerato il 626bc e 22° anno del regno del "fittizio" *Kandalanu". MA viene così anche attribuito, al Tolemaico *Kandalanu 2° anno di regno, proprio il 646bc (anno NK) sui 22 complessivi riferiti da Tolomeo che attualmente lo farebbe iniziare a regnare come primo anno nel 647bc.

Ma non era stato identificato un anno senza un regno proprio nel vero 646bc? Come poteva regnare allora un "Kandalanu" su Babilonia"? Ha!, spostando i venti anni in avanti? Sì, ma in tal caso, si sposta degli stessi 20 anni anche quel 646bc che diverrebbe un 626bc o "anno senza un regno" e NON un 22° anno del Kandalanu... Uruk dice 21 anni? Allora, perché né Tolomeo né Adda-guppi registrarono nelle sequenza cronologica "quel" 626bc come un regno senza un re su Babilonia?

Anche questo, entra in conflitto cronologico di regni assegnati, in quanto, se nel 626bc il tolemaico *Kandalanu era al suo 22° anno di regno, e seguendo al Kandalanu un anno senza un regno, sarebbe allora il 625bc il "NK, anno senza un re" e conseguentemente Nabopolassar avrebbe dovuto essere stimato come suo primo anno nel 624bc..

Per altro, se il *Kandalanu avesse regnato solo 21 anni, dal momento che Adda-guppi al figlio di Assurbanipal (il vero Kandalanu) fa subito seguire il primo anno del regno di Nabopolassar, quel 626bc o [22° anno non regnato] verrebbe saltato cronologicamente per poter far "partire" il regno di Nabopolassar dal così conteggiato [+20 anni da 645bc] attuale 625bc... Gira la testa? Vi credo!

Ciò che è peggio, è che né Tolomeo né Adda-guppi, nelle loro cronologie, riferiscono mai come "CONTATO" cronologicamente questo 646bc (vero) e che è ora accettato e accreditato con venti anni in avanti o al 626 B.C.
Per quanto mi risulta, in quasi nessuna cronologia pubblicata in rete contro il 607bc, di quell'anno "NK (646bc o 626bc che sia)" che doveva essere fra il Kandalanu e Nabopolassar, è mai stato fatto cenno o riferito come conteggiato "cronologicamente"!
"Che pasticci"!

A tutto questo aggiungiamo il già citato fatto che Tolomeo fa partire al 667bc i due regni congiunti del re assiro e di quello babilonese ponendo al 648bc il 20° anno congiunto sia di Assurbanipal e sia di Shamash, mentre, seguendo l'età di Adda-guppi, o contando a ritroso 104 anni dal nono anno di Nabonedo del 547bc, sarebbe suggerito al 650bc il 20° anno di Assurbanipal, portando così l'inizio congiunto dei regni Assiro e Babilonese dei due fratelli a doversi stimare, giustamente, o correttamente al 669bc.

Ho dovuto scrivere un libro di 656 pagine per spiegare in modo (riassuntivo) gli intrighi conseguenti alle false o inesatte dichiarazioni tramandate agli storici di oggi, perfino in modo "documentale", sin da quel lontano periodo.

Accludo sotto uno schemino che dovrebbe "cominciare" a rendere l'idea dei pasticci che furono fatti e di come, solo seguendo le precise e veritiere informazioni storiche della Bibbia sia stato possibile dipanare arcani e misteri che sarebbero per sempre restati insoluti, e che sono oggi usati impropriamente da persone di pochi scrupoli, solo per minare la fiducia di coloro che in tale prezioso libro (la Bibbia) hanno risposto la loro fiducia.

Per capirci.

Dopo il [VERO] Kandalanu (alias Assur-etillu-ili, il figlio di Assurbanipal e fratello di Shamash-suma-ukin, per un anno cronologico, non ci fu nessun regnante su Babilonia che fosse stato riconosciuto dai babilonesi [con la festa di AKITU].

Nelle cronologie, di Adda-guppi e di Tolomeo, la registrazione o il conteggio CRONOLOGICO di suddetto anno, fu omessa.

Al regno del vero Kandalanu [sia di tre anni e sia di 22 anni], invece di far seguire la registrazione dell'anno senza un regno [KING-LESS], fu fatto seguire il primo anno del regno di Nabopolassar.

Essendo nel [vero] conto cronologico il 646bc un anno senza un regno, conteggiandolo giustamente in senso cronologico, il seguente primo anno di regno [vero], di Nabopolassar, fu giustamente il 645bc, in accordo ai tempi storici suggeriti dalla storia Biblica.

Tolomeo, Inserendo (forse inconsapevolmente) i venti anni cronologici (ma 19 anni solari) che furono cancellati da Adda-guppi e inerenti al regno [vero] di Evil-Merodac, li "fuse" con i tre, (+ 19 = 22) anni del figlio di Assurbanipal, Assur-etillu-ili, che fu riferito da Adda-guppi, ma (scaltramente) non nominandolo col suo [VERO] titolo di Kandalanu.
Facendoli così seguire (i 22 anni) cronologicamente, subito dopo il *Kandalanu da Tolomeo conteggiato, automaticamente, si sarebbe costretti a stimare al 625bc il primo anno del regno del Caldeo Nabopolassar.

626bc + 22 = 648bc e il 647bc divenne apparentemente corretto come seguente al 20° anno del re di Babilonia e fratello di Assurbanipal.

Apparentemente, ma non cronologicamente corretto, in quanto se il 20° anno del re di Babilonia Shamash, si conteggiasse al tolemaico 648bc, essendo Ada-guppi "NATA" in quell'anno, secondo Tolomeo, 104 [completi] della sua vita [di Adda-guppi] si concluderebbero nel 544bc [o 12° di Nabonedo] trovandosi in completo disaccordo storico e cronologico-Temporale.

Ma Tolomeo fa ancora un altro errore, quando quando assegna il primo anno dei regni congiunti Assiro e Babilonese dei figli di Esarhaddon, al secolare 667bc [81 da Nabonassar]. Slitta così di due anni in avanti l'inizio, vero e anche biblico, dei due regnanti di origini Assira che, originariamente, è ormai assoldabile che fu al 669bc. Altri ricercatori danno come riferimento l'inizio congiunto dei due regni al possibile 669bc.

Se al conteggiato [errato] 544bc si ripristinano quei due anni aggiunti [da Tolomeo], togliendoli, si torna al 546bc o 10° anno del figlio di Adda-guppi, Nabonedo.

Poiché il reperto Nabonidus H1,B trovato da Rice, specifica al "NONO ANNO" del regno di Nabonedo la morte dell'intrigante regina madre, la [vera] cronologia risulterebbe ancora non coerente di UN anno.

Per collimarla con le documentazioni nel loro complesso, Bibliche, storiche, archeologiche, e pure astronomiche, diventa necessario "tenere conto di quel [trascurato] anno senza un regno".

Poiché in ogni caso, suddetto anno NK è storicamente e cronologicamente necessario che sia conteggiato dopo la morte del "vero" KANDALANU [o, in questo conto, dello slittato *Kandalanu che sia], essendo esso da Tolomeo fatto partire il primo di Nabopolassar al 625bc, risulta dimostrabile che il precedente anno senza un regno sia da assegnarsi, (anche secondo Tolomeo) al 626bc.

Poiché però Tolomeo tale anno "non lo contabilizza in senso cronologico", quel "non contato anno [626bc], "sarebbe" da assegnarsi al "primo anno del successivo regno di Nabopolassar".

Così correggendo, però, il 21° "attuale" anno di regno di Nabopolassar si concluderebbe nel 606bc, e il successivo regnante, Nabucodonosor II, dovrebbe aver iniziato il suo regno nel secolare [ma errato anche con questa cronologia] nel 605bc in luogo dell'attualmente accreditato 624bc.

Ed ecco svelato l'arcano di "37° o 38°" anno del re Nabucodonosor II.

Se Nabucodonosor II avesse iniziato a regnare nel 605bc, [secondo la verifica sopra mostrata] il suo 18° anno cadrebbe nel secolare 588bc e non nell'attuale e accreditato 587bc.

Va da se, che 20 anni dopo tale 588bc = 18° anno, un suo suo 38° anno cadrebbe [seppure slittato in modo errato dai 20 anni aggiunti] inevitabilmente al 568bc, che "diverrebbe" l'anno attualmente accreditato per l'osservazione astronomica del VAT 4956.... e in tal caso, il "reperto" sarebbe da riconoscersi errato come segnato al 37° anno e da attribuirsi la corretto 38° anno [ma con il secolare anno 587bc] come, appunto, suggerito dai tempi storici che sono da millenni registrati nella Bibbia.

Non m'invento nulla.

Ma ci sarà sufficiente "umiltà" di riconoscere "almeno" di essere stati, in senso archeologico, [SVIATI] da "un antico inganno", che solo la veritiera bibbia ha saputo velare?

Questo è quanto il libro, "La ragione della bibbia" sta cercando di far conoscere.

Ai posteri l'ardua sentenza...

monseppe2
[Edited by monseppe2 8/18/2019 10:47 AM]
Ricercatore indipendente.
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che, "facilmente", si vede solo in superficie.
Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:08 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com