Accesso Academia per libro "compendio

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
monseppe2
00Thursday, June 11, 2020 9:02 PM
messo in Academia il libro "compendio" in formato .Pdf

al Link: www.academia.edu/s/9b11b971ac?source=link

è ora accessibile in formato.pdf il libro:

Compendio alla cronologia Neo-Babilonese relativa al Libro: "La ragione della bibbia" che è in fase di aggiornamento per settembre del 20020

se ci sono commenti gli iscritti potranno farli qui.

monseppe2
monseppe2
00Sunday, June 14, 2020 8:33 PM
"IN [a]" Babilonia... o "PER [il re]" di Babilonia?

La precisazione che è qui fatta, non altera minimamente il senso della scrittura riferita: piuttosto la amplia nel suo significato composto (due soggetti: primo, il re di babilonia, secondo il popolo giudaico).

Per "entrambi", sono riferiti 70 anni, ma fra i due soggetti intercorrono due anni.

Primo soggetto: 609bc > 539bc (settanta anni).
Sono:

(Geremia 25:12) 12 “‘Ma quando saranno passati questi 70 anni chiederò conto al re di Babilonia e a quella nazione del loro errore’, dichiara Geova, ‘e renderò il paese dei caldei una terra desolata per sempre."

Secondo soggetto: 607bc > 537bc (settanta anni).
Sono:

(Daniele 9:1, 2) 9 "Nel 1° anno di Dario, figlio di Assuèro, discendente dei medi che era stato fatto re sul regno dei caldei, 2 nel 1° anno del suo regno, io, Daniele, compresi dai libri il numero degli anni che, secondo il messaggio di Geova al profeta Geremia, dovevano passare perché giungesse a compimento la desolazione di Gerusalemme, cioè 70 anni".

Questo, è ciò che "comprese" Daniele:

"Dopo" che furono finiti i 70 anni da quando il re di Babilonia iniziò il suo attacco contro Gerusalemme (primo assedio, estate 609bc), stavano pure per finire (due anni dopo quel 539bc e poi 538bc) anche i settanta anni "per Gerusalemme" e quindi di Esilio del popolo giudaico.

Quindi, 70 anni [mentre essi, i Giudei erano in esilio in babilonia] sarebbero stati preceduti, "IN" Babilonia, dalla resa dei conti "per" suo "Caldeo" re Baldassarre.

Dopodiché:

"DOPO" quei settanta da che i Giudei erano in Babilonia ovvero da dopo la distruzione di Gerusalemme, "Geova" avrebbe "prestato la sua attenzione" al suo popolo esiliato... "riconducendolo al suo luogo natio" [Gerusalemme], come giustamente dice la scrittura [nel suo "SECONDO" soggetto]:

(Geremia 29:10) 10 “Questo infatti è ciò che Geova dice: ... vi rivolgerò la mia attenzione e manterrò la mia promessa riportandovi in questo luogo’".

La foto allegata tratta dal libro: "La Ragione della Bibbia" (aggiornamento del 2020), a pagine 21, dovrebbe spiegare bene il tutto.

monseppe2
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:49 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com