Ci sono tantissime cose hanno sconfitto lo scorrere del tempo, vieni a parlarne su Award & Oscar.

La Bibbia conferma il 607 a.e.v. come 18° di Nabucodonosor II Gerusalemme Fu distrutta nel 607 a.e.v. durante i 18° anno di Nabucodonosor II

Rigo 02 Reverse - VAT 4956

  • Posts
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 488
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 77
    Gender: Male
    Job/occupation: Pensionato con misera pensione
    Amministratore unico
    00 3/23/2015 9:08 AM
    Venere 4 giorno mese X e non XI. Primo avvistamento ki-sir = Machholz 2(G)



    Chiarimento.

    Quando relaziono nella verifica astronomica di un evento registrato nel diario VAT 4956 letto per la data del 587/586bc in occasione del trentottesimo anno del regno di Nabucodonosor II delle comete, le relaziono come evento astronomico associato al cielo osservabile in quel particolare periodo di tempo, come me le mostra il programma di astronomia RedShift6.

    Se poi, nella registrazione del rigo per il giorno osservato, riscontro pure dei riferimenti a tali cometa (almeno ragionevoli), allora la relaziono come ulteriore evento astronomico possibile in quel giorno osservato.

    Nella diapositiva seguente, verificandosi tale circostanza, sarà mostrata proprio la relazione di una, o addirittura due comete osservabili nel rigo descritto nel diario (il secondo rigo reverse, in questo caso).

    Ovviamente, anticamente, non potevano aver nominato tali comete come sono oggi catalogate astronomicamente, spesso col nome del loro scopritore.
    Per gli osservatori di quei giorni tali corpi celesti vaganti erano ignoti e difficili da studiare a motivo della loro apparente irregolarità e della loro difficile identificazione.
    Se pertanto li registrarono, li registrarono con riferimenti astronomici più che con nomi propri.

    L’osservazione registrata in modo spurio un mese più tardi.

    Quale che sia stato il motivo, mi risulta evidente che la definizione per Venere nel quarto giorno dell’undicesimo mese come è fatta in rigo reverse 6, non sia corretta come mese registrato.
    Non troverebbe, in tal caso, corrispondenti risconti astronomici né nel 567bc né nel 586bc.

    Nel 567bc, come mostrano le due piccole foto inserite nella diapositiva, sia nel mese decimo che nel mese undicesimo Venere sarebbe mal definito; non essendo bilanciato e non essendo a misura di un grado dalle stelle del Capricorno che, secondo la riga, dovrebbe essere sotto la testa (SUHUR) mentre in decimo mese è molto sopra la testa (e fuori misura essendo in Sagittario); nell’undicesimo mese, oltre che ad essere sopra la coda, sarebbe tutt’al più di fronte (IGI, che però non ricorre come informazione) a Deneb Algedi, non essendo comunque riferibile Venere come «bilanciato, LAL».

    Va da sé che sono costretto a prediligere la verifica del decimo mese del 586bc in luogo di quella descritta in rigo reverse sei o durante l’undicesimo mese.

    Solo nel 586bc infatti, il mese precedente a quello registrato nel rigo, ovvero il decimo, sempre durante il quarto giorno del mese, si vede Venere verificabile nella giusta posizione astronomica descritta nel rigo.

    Venere doveva essere sotto la testa del Capricorno, due gradi (mezzo cubito; trovo uno scarto di meno di 20 minuti di grado) stando (la testa del Capro e pure Venere) bilanciate con le stelle Rukbat e Terebellum del Sagittario.

    La diapositiva qui presentata illustra bene questa posizione di Venere che è solo verificabile un mese prima di quanto lo sia registrata nel mese riferito in rigo reverse 6.

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 488
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 77
    Gender: Male
    Job/occupation: Pensionato con misera pensione
    Amministratore unico
    00 3/23/2015 9:23 AM
    Rigo 02 Reverse parte 2



    Nella riga Reverse 2, non sono riferiti il tempo (orario) di osservazione e il giorno (l’undicesimo); mentre è invece accennato un anonimo astro specificamente riferito (con ki-şir).

    Basandosi pertanto sui giorni successivi (il 19esimo giorno per Venere riferito in rigo reverse tre) si può comunque identificare un possibile evento astronomico che corrisponde, con una posizione particolare, a un astro che sia a misura di 1 cubito più un cubito riferito a una stella che sia mediana o fulcro del ramo di altre stelle (Alrisha dei Pesci e la Torcularis Septentrionalis).
    Scorrendo i giorni dal primo possibile mese, il programma di astronomia mi rileva in quel periodo la presenza della cometa Machholz 2 (G) nei Pesci.

    Sachs per il 567bc, stima (con riferimento al rigo uno reverse) la Luna (sin o <<<) nella spalla del Sagittario trovandola a due gradi (un cubito) da Nunki; ottenendo però una sola misura possibile e ignorando il riferimento all’altro valore di un cubito.

    Inoltre ignora il poco corrispondente giorno osservato che, per la luna in Sagittario, sarebbe durante il 23esimo e quindi 4 giorni dopo il successivo riferimento al 19esimo giorno per Venere (in rigo reverse 3).
    Non trovo buone corrispondenze per la relazione di Sachs al 567bc per questo secondo rigo reverse.

    Solo durante il giorno 11 del mese di Tebêtu del 586bc la Cometa, essendo abbastanza visibile, è nella posizione equidistante in cubiti
    (un cubito più un cubito nella misura di 4 gradi per cubito) dalle sottostanti stelle Alrisha e Torcularis dei Pesci.

    A fine riga, in parte lacunosa, si legge la possibile traccia per un valore che è vicino al segno KÙŠ; quel segno può essere un valore numerico di 2 o più facilmente il segno di «A (sottolineato per evidenziarlo, e che suggerisce «di lato», in questo caso).
    Dopo una parte vuota, s’intravedono le tracce di un segno numerico che può essere un 3 o più facilmente di un 6; diversamente potrebbe essere soltanto un poco significativo TÙR (alone).

    Se interpreto «A 6 (di) lato» come seguito da un segno di cubiti in lacuna, avrei che di lato della cometa, a 24 gradi (sei per quattro) dovrei trovare un altro possibile corpo celeste.
    «Curiosamente», a distanza angolare di 24 gradi, il programma mi elabora la presenza della cometa Holmes che stava scomparendo nella costellazione dell’Ariete, come illustro nella prossima diapositiva.

    Vero; chi non vuole accettare «per principio» questa particolare verifica (manca il giorno, l’astro e l’orario osservati specialmente per la cometa Holmes) mi può liquidare facilmente ignorando queste informazioni.

    Esse, comunque, per il 587/586bc, ci sono, e «dal punto di vista astronomico» non possono essere ignorate o negate; saranno rifiutate, ma sotto la responsabilità stessa di chi le rifiuta (che dovrebbe giustificarne il rifiuto).

    Togliendo infatti la possibile presenza di comete, si potrebbe del tutto ignorare l’intera riga classificandola come «non significativa» sia per il 586bc sia per il 567bc.

    monseppe2
    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 488
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 77
    Gender: Male
    Job/occupation: Pensionato con misera pensione
    Amministratore unico
    00 3/23/2015 9:30 AM
    Rigo 02 Reverse parte tre



    Se il valore segnato a fine riga era un [6] (riferiti in lacuna alla misura in cubiti), con 24 gradi, la cometa Machholz 2 (G) sarebbe vista distante dalla cometa Holmes nella costellazione dell’Ariete mentre stava svanendo alla percezione visiva dopo quei giorni (vedi la foto elaborata nella diapositiva).

    Se, infatti, l’altro logo parzialmente lacunoso precedente al valore numerico era una «A», interpretabile come (di lato), poteva riferirsi a una possibile misura angolare fra le due comete stesse; il raggio del cerchio che fa centro sulla cometa Machholz 2 (G), misura appunto 24 gradi (6 cubiti per 4 gradi).

    In tutto il mese di Gennaio, intorno ai Pesci, non erano altri corpi celesti non stellari presenti eccetto che le due come menzionate.

    Il «PA-BIL» come «ramo di fuoco», non poteva riferirsi alla costellazione del Toro, in quanto nessuna misura relativa a un pianeta era stimabile con un cubito più un cubito da tale ramo (Giove, presente, era a circa 10 gradi da Hyadum I).

    Nel 567bc, Sachs relaziona come possibile la luna, nella «prima parte della notte (USAN)» in Sagittario, a due gradi (un cubito) dalla spalla del Sagittario (stella Nunki).

    Tale posizione, della luna si avrebbe il 5 Febbraio del 567bc, essendo visibile però solo dopo la mezzanotte, o alle ore L.T. 03:30 circa ( o in orario ZALÁG e non USAN) e corrisponderebbe al ventiquattresimo (24) giorno del XI mese di Šabatu.

    Inoltre, non è riferibile l’altro valore di un cubito registrato nel rigo, per non contare che l’osservazione cadrebbe dopo, e non prima del diciannovesimo (19) giorno di rigo 3 reverse dove sono riferiti 2 cubiti e mezzo per Venere in Capricorno; evento che Sachs pone come successivo a luna in spalla di Sagittario, anche se come evento sarebbe registrato essere precedente, in rigo 2 reverse.

    Insomma, tra le due, sono «costretto» a considerare decisamente più attendibile e probabile la registrazione della cometa Machholz 2 (G) = (ki-sir) durante il secolare 586bc e in data 24 Gennaio del 586bc.

    In ogni caso, fortuna o combinazione sia, queste sono le situazioni astronomiche che sono state da me rilevate: usando «solo» valori e riferimenti che sono deducibili o leggibili dal reperto e verificati durante il corretto anno di osservazione, il 587/586bc.

    Questo trovo in verifica e su questo io informo.

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
Cerchi un Tracker Gps per la tua azienda? Con Intelligent Tracker puoi monitorare la tua flotta e molto altro.